JC Italia > News > Ionizzatore aria > CLIMA E ALLERGIE

CLIMA E ALLERGIE

https://www.jc-italia.it/clima-e-allergie/

Nell’ultimo secolo, la temperatura è cresciuta di 1.3 – 1.6 °C.
Entro il 2050, i climatologi prevedono un incremento delle temperature di 3° C in estate e di 2° C in inverno.
Le precipitazioni diminuiranno in estate e aumenteranno leggermente in inverno.

Con l’innalzamento delle temperature aumenta la produzione di polline.
Come sappiamo la composizione della vegetazione dipende dalle condizioni climatiche di una regione. Secondo la temperatura, le precipitazioni e l’umidità, infatti variano anche le piante che vi si insediano e crescono.
Il clima ha pertanto un’influenza decisiva sulla presenza nelle varie regioni di piante con pollini allergenici.

Cosa riscontriamo oggi
Spostamento temporale della stagione pollinica (quella della betulla e del frassino inizia circa 2–3 settimane prima rispetto a vent’anni or sono),
Stagione pollinica prolungata (un cambiamento riscontrabile soprattutto nei pollini di graminacee ed erbe),
Aumento delle quantità di polline (si presume che con l’innalzamento delle temperature aumenti la produzione di polline).

Il contributo
Le persone che soffrono di allergie da polline possono ottenere giovamento quando vivono in ambienti in cui vi é una buona qualità dell’aria.
Per aiutare ad ottenere ciò ci vengono in soccorso gli ionizzatori d’aria, i quali ricreano il clima che troviamo in montagna o vicino alle cascate allontanando così gli allergeni e questo lo fanno facendoli depositare al suolo evitando così che vengano inalati.

 


Il nostro contributo 
E’ quello di sottoporre alla vostra attenzione lo ionizzatore d’aria IONEX 220 piccolo, portatile, silenzioso, non emette ozono, senza manutenzione, a bassissimo consumo energetico e potente.

 

 

 



Per coloro che dispongono o vorranno dotarsi dello ionizzatore IONEX 220 suggeriamo di avvicinare l’emettitore di ioni negativi, tenendolo in mano, alla bocca – naso per circa 10 minuti, potranno così sentire dopo pochi minuti il beneficio, consigliamo comunque un trattamento notturno di circa tre mesi per una migliore efficacia.
Per saperne di più vi invitiamo a leggere quanto pubblicato sul nostro sito.

Articoli correlati:
Allergie, in arrivo i pollini di artemisia e ambrosia
Tempo delle allergie
Come ridurre allergie e asma con gli ioni negativi