JC Italia > News > Ionizzatore aria > ARIA INDOOR

ARIA INDOOR

https://www.jc-italia.it/aria-indoor/

Si stima che le persone residenti in grandi aree urbane trascorra in ambienti chiusi circa 19-23 ore al giorno, delle quali 10-14 nella propria abitazione

Può sembrare incredibile ma spesso, soprattutto in città, l’aria presente all’interno degli ambienti chiusi è di gran lunga più malsana di quella che si respira all’esterno.

Questo dipende da numerosi fattori, oltre al riciclo dell’aria interna con aria esterna inquinata, dagli apparati elettronici, dalle sostanze chimiche contenute nei materiali di costruzione di mobili e oggetti di uso comune che, col trascorrere del tempo, vengono rilasciate sotto forma di pulviscolo, e altri ancora.

Garantire una buona qualità dell’aria degli ambienti chiusi è importante per la salute  ed ha implicazioni di carattere sia sociale che economico.

Tant’è vero che l’inquinamento indoor è addirittura considerato la causa principale di tutta una serie di sintomi – quali cefalea, problemi respiratori, abbassamento delle difese immunitarie e stanchezza cronica -, riassunti nella definizione omnicomprensiva di ‘sindrome da edificio malato’ (SBS vedasi Glossario JC).

 Per fortuna un aiuto esiste ed è lo ionizzatore IONEX 220, infatti:

La qualità del clima negli ambienti interni è direttamente correlata con i tipi di ioni presenti nell’aria.

Quelli piccoli a carica negativa, con i quali l’organismo, attraverso la respirazione, è sempre in contatto, sono necessari per la vita e rendono qualitativamente buona e gradevole l’aria e sano il clima.

Al contrario, gli ioni a carica positiva, che tendono a depositarsi in particelle più grandi, come polvere, fuliggine, microrganismi e smog, peggiorano la qualità dell’aria perché troppo pesanti e troppo longevi. In caso di mancanza di ioni negativi, i grandi ioni positivi arrivano nelle vie respiratorie determinando una maggiore predisposizione verso malattie infettive da raffreddamento.

Dai lavori di ricerca è risultato che densità elevate di ioni negativi inducono, nella maggior parte delle persone un aumento del tenore d’ossigeno nel sangue e una diminuzione della pressione parziale dell’anidride carbonica, assieme ad una riduzione delle pressione arteriosa e della frequenza cardiaca.

 Un consiglio

Il Comitato scientifico SCHER (Scientific Committee on Health and EnvironmentalRisks) della Commissione Europea, raccomanda che la valutazione dei rischi da inquinamento sia sempre focalizzata sui gruppi più vulnerabili, seguendo un approccio “case-by-case”.

I gruppi più vulnerabili sono rappresentati dalle persone anziane (over 65), dalle persone sofferenti di asma, altre malattie respiratorie o malattie cardiovascolari, dalle donne in gravidanza e dai bambini.

Poniamo lo IONEX 220 nella cameretta dove dormono i nostri bambini questo creerà la condizione ideale per farli riposare bene tutto l’anno.

,